Guida alla scelta del Pellet!

PELLET CERTIFICATO GPE

Come fare per evitare di rovinare la nuova stufa con un prodotto di scarsa qualità che non produce adeguato calore o magari ottura continuamente la stufa con le polveri ? Quale Pellet acquistare?? Come è fatto e come mai il Pellet migliore è quello certificato? Come leggere le etichette?

Prima di acquistare il Pellet per la vostra stufa o caldaia è bene conoscere delle linee guida!

Qualità del prodotto :

il Pellet è prodotto dagli scarti del legno vergine, segatura, cippati, rifili ecc, la lavorazione consiste nel comprimere la segatura con dei rulli  in un anello con dei fori, trafila , dai fori escono dei cilindretti del diametro di  6 mm o 8 mm ,  detti appunto pellet.

I valori che ci riguardano per una buona combustione della stufa sono in linea di massima le CENERI e i KWH.

Le presenza di minori ceneri da combustione permette l’utilizzo della stufa per più tempo consecutivamente senza dover effettuare una pulizia, in pratica meno ceneri vengono rilasciate a seguito della combustione, più sarà agevole, semplice e veloce la pulizia della stufa.

I KWH sono molto importanti perché indicano il calore prodotto dal Pellet durante la combustione e sono la diretta espressione del calore immesso nell’ambiente in cui è inserita la stufa/caldaia.

Le caratteristiche del pellet vengono definite dalla norma UNI EN 14961-2, sono state introdotte tre classi di qualita A1 , A2 , A3 .

La classe A1 di ottima qualita per il basso contenuto di ceneri, la classe A2 è una qualita media , la classe A3 è la qualità ad uso industriale.

Per un buon aquisto e per scegliere un pellet di qualità, è importante quindi guardare l’etichetta del sacco,  se sono presenti certificazioni di qualita’ come EN PLUS.

Consigli per gli acquisti :

Diffidate di prezzi bassi o di offerte dubbie (le tipiche offerte troppo belle per essere vere), se la stufa ha una cattiva combustione o brucia dei prodotti non conformi inquina l’ambiente, aumenta i costi di manutenzione e produce un calore inferiore.

E’ quindi consigliabile scegliere sempre prodotti certificati A1 A2 da produttori o commercianti seri e qualificati.

Pulizia della Stufa :

Le case costruttrici consigliano di pulire la stufa tutti i giorni perché:

  • una stufa efficiente e pulita, lascia pochissimo residuo perché consuma tutto il combustibile facendoti risparmiare.
  • una stufa efficiente e pulita è più sicura per te e per i tuoi cari.
  • una stufa efficiente e pulita ci dona il piacere della visione perfetta della fiamma.

In sostanza pulire adeguatamente una stufa ti permetterà di consumare meno combustibile anche se usate pellet di qualità certificata A1 e quindi di emettere anche poche ceneri.

Una volta ogni anno far effettuare ad un tecnico abilitato la pulizia straordinaria, le stufe mediamente hanno un autonomia di 1200 ore annue poi devono essere manutenute. Questo è molto importante per mantenere in efficienza la stufa infatti le polveri sottili decantano nel giro fumi ostruendo il passaggio dell’aria.

Quanto Risparmierei con il Pellet?

tabella comparatova prezzi